Aplus logo

BAT Conclusion (BATC) per la produzione di pasta per carta, carta e cartone indietro

martedì 30 settembre 2014

In data 30/09/2014 sono entrate in vigore le BAT conclusion (BATC) per la produzione di pasta per carta, carta e cartone (Decisione di esecuzione 26 settembre 2014, n. 2014/687/Ue, scaricabile dal seguente link: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:JOL_2014_284_R_0017&from=EN).

Secondo quanto disposto dal punto (8) dei considerando "Ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 3, della direttiva 2010/75/UE, entro quattro anni dalla data di pubblicazione delle decisioni sulle conclusioni sulle BAT" "l'autorità competente è tenuta a riesaminare e, se necessario, aggiornare tutte le condizioni di autorizzazione e garantisce che l'installazione sia conforme a tali condizioni di autorizzazione". Ciò significa che entro il 30/09/2018 la Provincia competente dovrà istruire e rilasciare l'AIA definitiva, per gli impianti ancora in possesso di AIA provvisoria, oppure riesaminare l'AIA per gli impianti già autorizzati in via definitiva.

Si ricorda, infine, che con le conclusioni sulle BAT sono definiti i "livelli di emissione associati alle migliori tecniche disponibili" o "BAT-AEL" ossia gli "intervalli di livelli di emissione ottenuti in condizioni di esercizio normali utilizzando una migliore tecnica disponibile o una combinazione di migliori tecniche disponibili, come indicato nelle conclusioni sulle BAT, espressi come media in un determinato arco di tempo e nell'ambito di condizioni di riferimento specifiche". Ad es. per il "Flusso di acque reflue associato alla BAT al punto di scarico dopo il trattamento espresso come medie annuali" (v. pag. 87), per le cartiere non integrate viene imposto un limite quantitativo di 3,5 - 20 m3/t, il quale dovrà essere rispettato entro il 30/09/2018.